Una New Town nella pianura friulana: il caso di Torviscosa

Si può fare lezione di storia fuori dalle aule scolastiche? Che cosa ci fanno 35 studenti delle classi quarte e quinte del Liceo Le Filandiere a Torviscosa, piccolo centro della Bassa Friulana? Nell’ambito del progetto Tra storia, arte e natura: giovani ambasciatori della propria regione, cofinanziato dal Progetto Giovani della Regione FVG, si è dato seguito all’iniziativa Una New Town nella pianura friulana: il caso di Torviscosa. Gli studenti hanno così potuto partecipare a una visita di istruzione sul campo, osservare il complesso industriale di Torviscosa, il Centro di Documentazione della fabbrica dove hanno visto manifesti d’epoca e plastici urbanistici, passeggiare tra le vie della cittadina per riconoscere il disegno urbano e l’impianto architettonico degli edifici di uno dei più interessanti esempi di città di nuova fondazione fascista e, ad un tempo, di Company Town costruita intorno e in funzione della fabbrica di fibre tessili già di proprietà della SNIA, rappresentazione lampante del legame tra agricoltura e industria nel XX secolo. Con la guida esperta e appassionata del prof. Mareno Settimo, esponente dell’amministrazione locale, i ragazzi di San Vito hanno posto domande e toccato con mano l’intreccio tra la grande storia e le vicende di una realtà locale non ancora inclusa pienamente nel circuito turistico della regione. Interessante anche l’analogia con il luogo di studio degli allievi delle Filandiere, che ha recuperato parte della propria memoria civile e produttiva in occasione del trentennale dall’istituzione del liceo.

Grande è stata la soddisfazione dei docenti del Dipartimento di Storia e Filosofia e dei ragazzi per il successo di un modo non consueto di guardare alla storia del proprio territorio, dove la memoria si intreccia allo sguardo critico e alla riflessione sul presente.

 

 pg

fvg


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.